Trading Opzioni Asiatiche

Le opzioni asiatiche sono un particolare tipo di opzioni in cui abbiamo uno strike e un prezzo che scaturisce da una media (average strike e average price), e il cui pay-off dipende da una media (aritmetica, geometrica o ponderata) del prezzo del sottostante nel periodo di riferimento.

Questo tipo di opzioni sono usate spesso nella costruzione di fondi e portafogli personalizzati. Il Trading Opzioni asiatiche ha il vantaggio di essere meno volatile e soprattuto in certi mercati vivaci è un elemento importante. In questo modo si evita il rischio di non poter esercitare le opzioni per effetto della volatilità che potrebbe negli ultimi minuti portare i prezzi in out of the money.

Le opzioni asiatiche assieme a quelle esotiche sono sempre più usate, perché non sono standard e possono essere create appositamente per le esigenze dei clienti.

Il profitto o la perdita a scadenza connessi al trading delle opzioni asiatiche dipendono dal superamento al rialzo (per la call) o al ribasso (per la put) del prezzo di esercizio da parte delle quotazioni del sottostante. L’opzione asiatica call a scadenza, ad esempio, non avrà alcun valore se il prezzo del sottostante sarà inferiore allo strike: il suo possessore avrà più convenienza ad acquistare il sottostante sul mercato e, di conseguenza, l’opzione non verrà esercitata.

A scadenza si possono verificare tre casi denominati "at the money, in the money e out the money".

Per opzione “at the money” (ATM) si intende quella per cui il prezzo di esercizio è uguale al prezzo corrente dell’attività sottostante.

Per opzione “in the money” (ITM) si intende quella per cui il prezzo di esercizio è inferiore (call) / superiore (put) al prezzo corrente dell’attività sottostante.

Per opzione “out of the money” (OTM) si intende quella per cui il prezzo di esercizio è superiore (call) / inferiore (put) al prezzo dell’attività sottostante.